racconto

21 articles tagged as racconto
fiume sponda

È come un fiume che scorre e non si ferma mai, il tempo intendo. Non ha obiettivi, fugge e acciuffarlo è un giocare a perdere. Può seguire altre vie, certo, e fare giri più lunghi, perché no. A volte con le tempeste potrebbe anche cambiare la portata per poi continuare a fluire, inesorabile, calmo e placido. E’ senza rimpianti né rimorsi, il tempo. Esattamente come l’acqua di quel fiume che non tornerà più indietro una volta diventata acqua e non si prosciugherà mai del tutto anche se fuori il sole arde le pietre e ti sembra di scomparire, di diventare polvere, cenere. L’acqua porta con sé il tempo, il tempo la vita. Seppure fosse diventato un filo sottile illuminato dalla sola luce della luna, quel fiume-tempo, non farebbe altro che continuare a scorrere.

Read more →

Era fatta così: bella, affascinante, coi quei suoi occhi scuri da cercatrice di mondi perduti. E donna assolutamente libera. Come la chiamavano? La Viaggiatrice di Bisanzio perché aveva visto posti sconosciuti ai più, parlato con persone mai presentate prima e …

Read more →

Nuova puntata del racconto immaginario verso l’isola di Thoth. L’isola della felicità. Dal blog personale della viaggiatrice si apprende che è stata rapida dai pirati. Ma è riuscita a salvarsi grazie all’intervento di un tizio bizzarro che… Ma non posso riassumervi tutto! Suvvia un piccolo sforzo anche da parte vostra. Che inizi l’avventura…

Read more →